0
Posted 30 novembre 2012 by Redazione Virtuous in Ricerca
 
 

Contrastare gli uragani con i pneumatici

Uragani
Uragani

Utilizzare pneumatici delle auto per fronteggiare una delle più imponenti calamità naturali, sembra assurdo, ma è ciò che ha studiato e brevettato Stephen Salter, un ingegnere britannico e professore emerito all’Università di Edimburgo, che da anni si occupa di problemi legati all’idraulica marittima. Si tratta di un sistema semplice e poco costoso che si avvale di migliaia di gomme d’auto in disuso legate insieme in grado di sostenere dei grandi tubi di plastica a circa 100 metri di profondità negli oceani. L’azione delle onde in superficie, sarebbe in grado di forzare l’acqua più calda in profondità facendo così diminuire la temperatura degli oceani al di sotto dei 26,5 gradi centigradi, temperatura oltre la quale si possono formare gli uragani.

Secondo lo studioso i problemi idraulici sono già stati risolti, ma occorre approfondire la ricerca verso le localizzazioni ottimali, all’interno della distesa oceanica, nelle quali installare il sistema. Sarebbero necessario installare un numero compreso tra 150 e 450 di questi sistemi, che dovrebbero essere in grado di inviare e ricevere segnali radar di controllo per far sì che non avvengano collisioni tra di essi.

L’idea, conosciuta oggi come “Sink Salter”, è già stata presentata al governo degli USA dopo l’uragano Katrina, nel 2007, ed è stata presa in considerazione da  una società di Venture Capitalist che finanzia, acquista e concede in licenza brevetti e invenzioni, e che fa capo a Bill Gates, fondatore di Microsoft, e Nathan Myhvrold. Gli studi effettuati sia con esperimenti che con la modellazione computazionale, hanno mostrato la bontà dell’idea che deve però ancora essere validata con riferimento ai settori scientifici correlati come il clima e l’oceanografia, per comprendere meglio le potenziali ripercussioni dell’idea.

Le necessità di fondi per le ricerche potrebbe trovare a breve risposta soprattutto da parte di quei paesi che negli ultimi anni hanno subito pesanti danni sociali ed economici causati dagli uragani, abbiamo ancora nella mente le tragiche immagini dell’uragano Sandy che lo scorso ottobre ha seminato morte e devastazione negli USA, mettendo in ginocchio la città di New York e buona parte dell’East Coast.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.