0
Posted 18 novembre 2012 by Redazione Virtuous in Ricerca
 
 

Microrganismi per il biorestauro

Biorestauro
Biorestauro

L’idea, tra le vincitrici del concorso “Working Capital” nella sezione “Progetti di Ricerca”, prevede l’utilizzo di microrganismi per il biorestauro. Il team, composta dalla dottoressa Emanuela Lombardi,  insieme alla professoressa Sorlini e alla dottoressa Cappitelli dell’Università di Milano, inventori della tecnologia del biorestauro, ha iniziato le proprie ricerche alla fine degli anno ’90 per poi brevettare la tecnologia nel 2006.

I microrganismi utilizzati dal gruppo di ricerca sono in grado di risolvere il problema della solfatazione delle superfici litoidi carbonatiche, ovvero l’alterazione delle rocce che vengono utilizzate per la realizzazione di opere d’arte e monumenti.

La solfatazione è ampiamente diffusa in ambiente urbano, grazie all’interazione tra anidride solforosa che in combinazione con l’umidità si trasforma in ioni solfato che insieme a particelle atmosferiche tra cui polveri e idrocarburi, formano una crosta di colore nerastro, compromettendo la bellezza dei monumenti.

Il gruppo di ricerca ha cosi brevettato l’utilizzo di batteri solfatoriduttori in grado di risanare le opere d’arte. Il prodotto, che si presenta in forma gelatinosa, viene applicato direttamente sulla superficie nera. I batteri inglobati nel gel aggrediscono il solfato presente nella crosta nera e lo usano come accettore di elettroni per il proprio metabolismo. Dopo circa 9 ore, si utilizza un panno umido e la crosta nera viene rimossa completamente.

Il prodotto è già stato testato su una piccola porzione del Duomo di Milano, un’area del basamento della Pietà Rondanini di Michelangelo, la scultura l’Allegoria della Morte di Giuseppe Lazzerini, conservata presso il cimitero degli inglesi di Firenze.

La biopulitura rispetto ai trattamenti classici meccanici, risulta a parità di efficacia migliore dal punto di vista ambientale in quanto sfrutta un processo biologico ed evita l’utilizzo di prodotti quali i solventi, comunemente usati.

Ad oggi gli obiettivi della ricerca sono quelli dell’ottimizzazione del processo, al fine di arrivare ad una produzione su larga scala.

Interagisci con i protagonisti su Working Capital

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.