ULTIME BUONE PRATICHE
 

Passa per l’eolico la ripresa energetica e ambientale di Fukushima

 

0
Posted 23 novembre 2013 by

È entrata in funzione la prima turbina eolica offshore al largo di Fukushima, e sebbene per ora sia solo un simbolo, getta le basi di una gigantesca fattoria del vento offshore. Per ora servirà a sperimentare e dare informazioni sulle potenzialità delle nuove tecnologie impiegate fornendo nuove opportunità di scelta per la produzione energetica nipponica.

L’ambizione è quella di trasformare la zona devastata dallo tsunami del 2011 in un centro all’avanguardia per le fonti rinnovabili, seguendo anche il percorso d’innovazione tracciato recentemente dall’Ewea, che lancia la sfida ai fondali  profondi. L’eolico ha grandi potenzialità di sviluppo in mare aperto, dove però i fondali rappresentano un ostacolo all’ancoraggio delle strutture, per questo si pensa di realizzare turbine eoliche galleggianti che possono progressivamente allontanarsi dalle coste. E c’è molto di più, è in ballo l’intero mix energetico del Sol Levante all’indomani dell’incidente atomico, con un Governo che ha deciso di puntare maggiormente sulle fonti alternative.

Speriamo che questo progetto possa contribuire non solo ad individuare soluzioni sostenibili esportabili nel resto del mondo, ma sia soprattutto in grado di spingere verso l’eliminazione delle centrali atomiche in favore di nuove installazioni rinnovabili in grado di produrre energia pulita e di annullare, o quantomeno ridurre, i rischi per l’ambiente e per le popolazioni.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)