ULTIME BUONE PRATICHE
 

Il Giro del mondo con 12 litri di carburante

 

0
Posted 29 maggio 2014 by

Fare un giro completo del Pianeta, percorrendo i circa 40mila km dell’equatore, con poco più di 12 litri di carburante sembra impossibile, invece è realtà grazie ad un prototipo d’auto monoposto francese che ha trionfato alla Shell Eco-marathon Europe, la competizione studentesca dove vince chi copre la distanza maggiore con l’equivalente di 1 kWh o 1 litro di carburante.

A Rotterdam, alla tre giorni di gare, si sono presentati 198 team di studenti provenienti da 27 Paesi, con veicoli progettati e costruiti autonomamente. Dopo accesi confronti, ad aggiudicarsi il primo posto la squadra francese ”Microjoule – La Joliverie”, che con un litro di carburante, grazie a un efficiente motore a combustione interna alimentato a benzina, ha percorso 3.314,9 km, migliorando dell’11% circa la performance messa a segno nella precedente edizione. Anche gli italiani si sono distinti, con l’Itip ”Luigi Bucci” di Faenza, che è salito sul podio con il prototipi Urban Concept (primo posto nella categoria Gtl), e con un veicolo diesel (terzo posto), raggiungendo notevoli risultati di efficienza energetica.

Competizioni internazionali come questa sono utili perché dimostrano come sia possibile perseguire migliori standard di efficienza anche con l’impiego di tecnologie classiche come i propulsori a combustione interna. Tutto ciò non deve distogliere l’attenzione dalle altrettanto importanti ricerche che in tutto il mondo si occupano di mettere a punto mezzi di trasporto non inquinanti in grado forse, in futuro, di sostituire o integrare la tecnologia attuale.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)