ULTIME BUONE PRATICHE
 

GP EcoRun, marce ed iniziative a impatto zero nei comuni italiani

 

0
Posted 24 giugno 2014 by

Green Planner è la promotrice dell’iniziativa GP EcoRun, si tratta di marce non competitive organizzate nei comuni italiani aderenti al Patto dei Sindaci, che permettono ai concorrenti di prendere parte a veri e propri eventi a impatto zero. Il tutto con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e dell’Enea e dello stesso Patto dei Sindaci.

Le marce, GP EcoRun, consentono di visitare sentieri, parchi, piste ciclabili nel cuore di piccole e grandi città e di diffondere tutta una serie di buone pratiche per giungere alla tappa in piena “mobilità sostenibile”. Nell’organizzazione di ciascun evento, viene calcolata la CO2 prodotta dalle diverse attività e si procede poi a compensarla consegnando ai concorrenti semi di piante autoctone da far crescere con cura.

Non solo compensazione. però, le GP EcoRun prevedono anche un uso misurato di prodotti certificati come sostenibili, mezzi di comunicazione a impatto zero, stampa di locandine su carta certificata, prodotti il più possibile a km zero, raccolta differenziata.

Gli appuntamenti futuri previsti per le GP EcoRun sono, per ora: Firenze (21 settembre), Gallarate – Varese (27 settembre), San Paolo D’Argon – Bergamo (12 ottobre). Qualsiasi comune italiano può chiedere di partecipare, offrendo il proprio territorio come base per la realizzazione di una delle tappe.

Organizzare una tappa della GP EcoRun 2014 nel proprio Comune significa anzitutto dare visibilità ai propri territori, coinvolgere ed educare i cittadini del luogo ed i turisti, attraverso una giornata densa di attività green e dare visibilità alle buone pratiche ambientali adottate nel luogo.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)