ULTIME BUONE PRATICHE
 

Economia Circolare, progetti di ri-uso contro lo spreco di risorse

 

0
Posted 28 maggio 2014 by

Ridurre la produzione dei rifiuti, tutelando e salvaguardando le risorse, con una raccolta differenziata attenta e di qualità, con una filiera del riciclo e pratiche diffuse di ri-uso. È questo il concetto di economia circolare, argomento al centro del congresso internazionale “Towards a european circular economy” che si è tenuto a Roma.

È evidente a tutti che per ora il riciclo al 100% non può esserci, ma è fondamentale comprendere come è possibile evitare lo spreco di risorse. Vi sono molti progetti, in particolar modo in Italia, che provano a delineare un percorso. È il caso di “No Waste” nato da un accordo tra i comuni di Trento e Reggio Emilia che promuove la creazione di un Piano per la riduzione dei rifiuti con il coinvolgimento dei supermercati e della grande distribuzione. O il progetto “Prisca”, a Vicenza, che cerca di intercettare i prodotti e aumentarne il ciclo di vita attraverso il riutilizzo e la successiva vendita.

Iniziative in grado di fornire nuova vita agli oggetti di scarto, oltre che spesso socialmente utili, possono costituire un’ottima forma di risposta ad un problema che attiene sempre più, oltre che all’ambito ambientale, anche a quello economico. Come da più parti suggerito, la green economy potrebbe rapidamente, se sviluppata, risollevare le sorti delle economie nazionali e delineare la nascita di una nuova società virtuosa.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)