ULTIME BUONE PRATICHE
 

Biojet per Voli ecologici, anche l’Italia partecipa alla ricerca

 

0
Posted 27 maggio 2014 by

È partito nei giorni scorsi, il progetto europeo Itaka con il primo dei voli dimostrativi che dovrà testare e sviluppare biocarburanti ricavati dalla biomassa per alimentare aerei commerciali. Il primo test è stato condotto con l’utilizzo di un airbus A330-200 della Klm Royal Dutch airlines, che è decollato dall’aeroporto di Schiphol in Olanda per volare fino ad Aruba e Bonaire, isole dei Caraibi olandesi.

Il carburante è costituito da una miscela, messa a punto da SkyNRG, che contiene kerosene fossile standard con il 20% di biocarburanti prodotti da oli di recupero. Al progetto, coordinato da Senasa (Spagna), insieme a vari partner di altri 7 paesi europei, partecipa per l’Italia con Re-cord (Consorzio per la ricerca e la dimostrazione sulle energie rinnovabili), ente di ricerca no-profit partecipato dall’Università di Firenze, che ha il compito di studiare gli oli residuali e la loro riqualificazione e trasformazione in biokerosene sostenibile.

Il progetto Itaka attuerà 20 voli a lungo raggio, ed in seguito sarà utilizzato anche un biocarburante proveniente da una pianta oleaginosa, la Camelina sativa, coltivabile su terreni poveri. I dati sulle prestazioni dei motori alimentati a biocarburanti, saranno confrontati con i dati di utilizzo standard di kerosene fossile, per dimostrare l’efficienza prestazionale, oltre che ambientale dell’uso di biocarburanti anche nel settore dell’aviazione.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)