ULTIME BUONE PRATICHE
 

Batterie a flusso laminare, la nuova frontiera energetica dal MIT

 

0
Posted 6 settembre 2013 by

Grazie al lavoro dei ricercatori del MIT, Massachusetts Institute of Technology di Boston, potrebbe presto essere disponibile una nuova generazione di batterie ricaricabili che potrebbe dare una seria svolta al percorso delle energie alternative. Si tratta di nuove batterie capaci di produrre e immagazzinare energia senza le costose membrane normalmente impiegate per separare i reagenti al loro interno.

Nel lavoro pubblicato su Nature Communications, i ricercatori hanno spiegato che all’interno delle nuove batterie sono contenuti due liquidi (una soluzione di bromo e una di idrogeno) che vengono pompati attraverso un canale tra i due elettrodi per generare delle reazioni elettrochimiche che servono a produrre e immagazzinare energia. Per la prima volta, invece di utilizzare membrane per separare i due liquidi, è stato sfruttato un particolare fenomeno, il flusso laminare, che consente lo scorrere delle due soluzioni in parallelo senza generazione di reazioni indesiderate.

Con questa nuova tecnologia è possibile superare due ostacoli che finora hanno limitato lo sviluppo delle batterie: i costi troppo elevati e la scarsa affidabilità. Inoltre, i calcoli sul modello matematico che simula le reazioni, mostrano che una tale batteria può produrre energia a 100 dollari per chilowattora, un costo oggi considerabile competitivo, che sicuramente darà nuovo slancio alla produzione di energia da fonti alternative.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)