ULTIME BUONE PRATICHE
 

Horizon 2020, il nuovo programma di finanziamento unico europeo

 

2
Posted 23 agosto 2013 by

Horizon 2020 è il nuovo strumento finanziario di attuazione dell’innovazione dell’Unione Europea. Strutturato su un orizzonte temporale di 6 anni (2014-2020), il programma guiderà il percorso europeo di ricerca e innovazione verso l’obiettivo finale Europa 2020 garantendo la competitività globale dell’Unione attraverso l’incentivazione di una nuova crescita e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Addio a strumenti obsoleti e frammentari

Horizon 2020, prevede un’importante semplificazione mediante l’uso di un unico sistema di norme, con esso infatti andranno ad essere sostituiti diversi strumenti fino ad oggi utilizzati in ambito europeo per finanziare progetti di ricerca. Saranno uniti tutti i finanziamenti attualmente forniti dai programmi quadro di ricerca e sviluppi tecnico (Seventh Framework ProgrammeFP7), le attività legate all’innovazione del programma quadro (Competitività e CIP) e l’istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT). L’obiettivo è quello di riunire in una programmazione complessiva ed unica tutta la ricerca per costruire un’economia basata sulla conoscenza e sull’innovazione che sia valida in tutti gli Stati membri e che contribuisca allo sviluppo sostenibile.

Il nuovo programma

Con un Budget proposto dalla Commissione di 80 miliardi di euro in 6 anni, saranno finanziate tre priorità:

  • Excellent Science (24,5 M€);
  • Industrial Leadership (17,9 M €);
  • Societal Challenges (31,7 M €).

Con i fondi rimanenti saranno finanziate le attività dell’EIT, le Non-Nuclear direct action for the Joint Research Centre e Euratom Regulation).

Con Horizon la Commissione ha cercato di ridurre il carico amministrativo, la complessità, le tempistiche e i controlli che caratterizzavano i vecchi programmi di finanziamento, tendendo così ad aumentare la fiducia, la coerenza nell’applicazione delle regole. Così facendo si otterrà una semplificazione delle misure, un più chiaro standard di rimborso dei costi reali, maggiori livelli di finanziamento e un miglioramento delle regole sulla proprietà intellettuale.

Novità anche sul fronte della Cooperazione Internazionale, che sarà fondamentale per affrontare le Societal Challenges, con apertura anche alle partnership con i Paesi terzi nell’ottica del ‘reciprocal access’ comunque salvaguardando gli interessi europei.

Horizon 2020 sarà adottato definitivamente entro la fine del 2013 con il completamento della legislazione da parte del Parlamento e dei Consigli Europei. Intanto è bene approfondire e studiare nel dettaglio i vari aspetti connessi all’applicazione del programma, per giungere preparati allo start del nuovo sistema di finanziamento dell’innovazione con il via ufficiale che sarà dato il primo gennaio 2014 con il lancio delle prime calls.

Presto saranno disponibili nuovi approfondimenti sulle Priorità di Horizon 2020 e selle Regole di Partecipazione.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


  1.  
    Fabio da Roma

    Finanzia ricerca e innovazione, in ogni caso bisogna essere ben preparati e organizzati per richiedere questo finanziamento all’Europa… non facciamo i soliti italiani!!!!!!!!




  2.  
    Attilio Palumbo

    Un interessante documento sullo strumento europeo di finanziamento Horizon 2020, tratto dal sito researchitaly: https://www.researchitaly.it/uploads/50/HIT2020.pdf





Lascia un commento

(required)