ULTIME BUONE PRATICHE
 

Bando Regionale: Finanziamenti agevolati per la realizzazione di edifici a energia quasi zero – Piemonte

 
Bando Piemonte
Bando Piemonte
Bando Piemonte

 
IN SINTESI
 

Settore:
 
Tipologia:
 
Ambito:
 


Scadenza: 15 marzo 2013
Risorse disponibili: 1.000.000 euro

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF
0
Posted 4 febbraio 2013 by

Titolo: Finanziamenti agevolati per la realizzazione di edifici a energia quasi zero (legge Regionale 7 ottobre 2002 n. 23 e s.m.i. e d.g.r. n.5-4929 del 19/11/2012) 

A chi è rivolto: imprese in forma singola operanti nel settore delle costruzioni (settore F ATECO 2007), in possesso del titolo edilizio previsto dalla normativa vigente, e che non si trovano nelle condizioni di difficoltà ai sensi della Comunicazione della Commissione europea 2004/C 244/02 recante “Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà”

Cosa finanzia: Sono ammessi a finanziamento regionale gli interventi volti alla realizzazione, sul territorio piemontese, di edifici “a energia quasi zero. Sono ammissibili esclusivamente gli interventi relativi ad edifici di nuova costruzione aventi come destinazione d’uso la categoria E.1 – Edifici adibiti a residenza e assimilabili”, che soddisfano inoltre i requisiti tecnici contenuti nel bando.

Il bando, operante all’interno del Piano d’Azione Regionale Asse II – Promozione dell’efficienza e del risparmio energetico, Linea d’azione II.1, è diretto alla concessione di finanziamenti agevolati per la realizzazione di edifici a energia quasi zero e della relativa modulistica.

Riferimenti

Leggi il bando

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)