ULTIME BUONE PRATICHE
 

Falck Renewables: parte il nuovo parco eolico che ha dato lavoro ed energia pulita ad una fetta di Sicilia

 
Falk-Renewables
Falk-Renewables
Falk-Renewables

 
BUONA PRATICA
 

Settore:
 
Luogo:
 
Categoria:
 
Beneficio ambientale
 
 
 
 
 


 
Beneficio sociale
 
 
 
 
 


 
Livello di innovazione
 
 
 
 
 


 
Punteggio
 
 
 
 
 
3.5/ 5


 


In Sicilia entra in funzione un nuovo parco eolico da 22 MW che ha dato lavoro a centinaia di persone ed evita l’immissione in atmosfera di oltre 20.000 tonnellate di CO2 l’anno.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF
0
Posted 15 marzo 2013 by

La Sicilia, rispetto alle medie nazionali e ancor più europee, è una terra con gravi ritardi dal punto di vista infrastrutturale e dal lato dell’offerta di servizi, dopo la Calabria è la regione con il più alto tasso di disoccupazione giovanile, con il 51% di under 25 senza occupazione (ISTAT, 2012). Perché questa premessa? La facciamo per dare risalto e avvalorare l’investimento fatto da Falck Renewables in questa regione: 25,8 milioni di euro (spalmati in 14 annualità con un contratto di project financing) investiti in un territorio con tante “resistenze”, ma che è stato portato a termine con successo da quando, lo scorso mese, è entrato in funzione il parco eolico di Petralia Sotttana (PA), piccolo comune situato 51 km a nord-ovest di Enna. La realizzazione delle 26 turbine, fornite da Gamesa, nonché della parte impiantistica e strutturale, ha coinvolto maestranze e realtà imprenditoriali del luogo, dando lavoro a circa 100 unità. Oltre a ciò il comune, secondo una convenzione stipulata con la Falck, parteciperà ai benefici finanziari derivanti dalla produzione di energia in loco, tramite il riconoscimento di “royalty” annue, proporzionate ai corrispettivi per la vendita di energia elettrica prodotta dal parco. Parlando in termini di benefici ambientali, l’impianto produrrà energia elettrica da fonte rinnovabile pari al fabbisogno medio di 14.000 famiglie. Facendo due conti “ad occhio”, possiamo dire che si eviterà l’immissione in atmosfera di poco più di 20.000 tonnellate di C02 l’anno. Proprio la scorsa settimana avevamo riportato una best practice simile, citando il caso del parco eolico più grande della provincia di Reggio Calabria, a dimostrazione che anche nel profondo Meridione del nostro amato Paese si può innovare ed investire con successo. Siamo infatti giunti in un momento della storia in cui le opportunità offerte dall’economia “verde” possono rappresentare la soluzione per tirarci fuori dalla crisi, possono ridare slancio all’occupazione e riportare la fiducia tra la gente e gli imprenditori. Sui valori che la green economy porta con sé va costruito un nuovo, sostenibile, futuro.

I partner dell’iniziativa

La Regione Sicilia ha autorizzato la costruzione del parco eolico mediante il rilascio dell’Autorizzazione Unica

L’investimento della Falck Renewables è stato sostenuto da Banca Imi e Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che hanno sottoscritto il finanziamento da 25,8 milioni di euro per una durata di 14 anni e mezzo.

L’assistenza legale è stata fornita dallo studio associato Legance, mentre Gl Garrad Hassan ha offerto la consulenza tecnica e Pöyry Management Consulting quella di mercato; la società Aon è stata ingaggiata per gli aspetti assicurativi e come model auditor è entrata in gioco anche PricewaterhouseCoopers.

Suggerisci le tue idee attraverso i commenti.
Esprimi il tuo gradimento votando e condividendo.
Congratulati direttamente con il protagonista:
Vai al sito web
Indirizzo email

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


0 Commenti



Lascia per primo un commento


Lascia un commento

(required)