ULTIME BUONE PRATICHE
 

Ecotechno: addio amianto, ora il tetto della Fiera di Casteggio è tutto fotovoltaico

 
Ecotechno
Ecotechno
Ecotechno

 
BUONA PRATICA
 

Settore:
 
Luogo:
 
Categoria:
 
Beneficio ambientale
 
 
 
 
 


 
Beneficio sociale
 
 
 
 
 


 
Livello di innovazione
 
 
 
 
 


 
Punteggio
 
 
 
 
 
3/ 5


 


L’azienda Ecotechno ha sostituito 5.000 mq di copertura in eternit dell’area fieristica di Casteggio con 1.000 pannelli fotovoltaici, e sono state avviate anche altre azioni a favore dell’efficienza energetica.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF
1
Posted 16 febbraio 2013 by

E’ entrato in funzione il nuovo impianto fotovoltaico della Fiera di Casteggio, il centro espositivo del pavese che punta a diventare un polo di sostenibilità all’avanguardia grazie agli interventi dell’Ecotechno, società specializzata nella realizzazione di impianti solari.

L’azienda, fondata nel 2004 ed operante nell’area centrale del nord Italia, ha realizzato la nuova copertura fotovoltaica, composta da 1.000 pannelli e in grado di generare una potenza di 500 kWp, la quale andrà a produrre energia pulita che sarà immessa in rete per 25 anni ovvero per l’intera durata del contratto vigente tra l’amministrazione di Casteggio e l’Ecotechno. L’azione si inquadra nell’ambito delle best practice di Virtuousitaly in quanto, abbinata alla produzione di energia da fonte rinnovabile, c’è stata la completa rimozione di 5.000 mq di superficie di amianto, di cui precedentemente era costituita la copertura dell’area fieristica. Oltre alle ricadute positive in termini ambientali e sul piano della salute derivanti dalla rimozione dell’eternit, in tal modo l’intervento ha potuto beneficiare del premio sulle tariffe incentivanti dedicate agli impianti fotovoltaici realizzati in sostituzione di tetti in eternit e amianto, previsto dal Quinto Conto Energia.

In aggiunta a ciò, la nuova copertura è in grado di garantire un elevato livello di impermeabilizzazione e, contemporaneamente, la coibentazione dell’immobile. Questi due aspetti permetteranno al Comune di Casteggio di usufruire dei locali fieristici per tutti i mesi dell’anno, assicurando introiti maggiori per la struttura, oltre ai benefici economici già derivanti dall’auto-produzione di energia elettrica.

L’amministrazione pavese ha previsto per la struttura non solo il ricorso alle fonti rinnovabili, ma anche interventi di efficienza energetica capaci di abbattere il fabbisogno elettrico e termico richiesto per il funzionamento dello stabile. Infatti, partiranno nei prossimi mesi, i lavori per la realizzazione di un cappotto esterno, di un nuovo tamponamento perimetrale, di illuminazione a minore consumo e la messa in opera di finestre ad alta resa. Tutti accorgimenti che permetteranno di incrementare l’isolamento termico e, di conseguenza, la classe energetica dell’edificio.

Aver affidato superfici di un bene pubblico ad un’azienda specializzata in interventi eco-compatibili, si è rivelata una scelta di successo per il Comune di Casteggio. Il partenariato pubblico-privato, dopo tutto, non può che rappresentare una soluzione vincente per tutti gli attori coinvolti e spesso pure per i cittadini, sopratutto in tempi come questi, dove solo unendo le forze si può battere la crisi.

I bonus del V Conto Energia per la sostituzione dell’amianto

Queste sono le maggiorazioni agli incentivi per la produzione di energia fotovoltaica per gli impianti realizzati su edifici in sostituzione di coperture (tetti, tettoie, pensiline,….) su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto:

  1. Per gli impianti che entrano in esercizio entro il 31 dicembre 2013:

    - se inferiori ai 20 Kw: 0,03 €/Kwh su tutta l’energia prodotta
    - se superiori ai 20 Kw: 0,02 €/Kwh su tutta l’energia prodotta

  2. Per gli impianti che entrano in esercizio entro il 31 dicembre 2014:- se inferiori ai 20 Kw: 0,02 €/Kwh su tutta l’energia prodotta
    - se superiori ai 20 Kw: 0,01 €/Kwh su tutta l’energia prodotta
  3. Per gli impianti che entrano in esercizio dopo il 31 dicembre 2014:

    - se inferiori ai 20 Kw: 0,01 €/Kwh su tutta l’energia prodotta
    - se superiori ai 20 Kw: 0,005 €/Kwh  su tutta l’energia prodotta

Suggerisci le tue idee attraverso i commenti.
Esprimi il tuo gradimento votando e condividendo.
Congratulati direttamente con il protagonista:
Vai al sito web
Pagina Facebook 
Indirizzo email

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


Un commento


  1.  
    Marco Boni

    Fotoltaico al posto dell’amianto? mi sembra un ooooottimo scambio :D





Lascia un commento

(required)