ULTIME BUONE PRATICHE
 

City4Bike: la biciletta di cortesia

 
city4bike-2
city4bike-2
city4bike-2

 
BUONA PRATICA
 

Settore:
 
Luogo:
 
Categoria:
 
Beneficio ambientale
 
 
 
 
 


 
Beneficio sociale
 
 
 
 
 


 
Livello di innovazione
 
 
 
 
 


 
Punteggio
 
 
 
 
 
3.5/ 5


 


E’ possibile definirlo un bikesharing tutto particolare: non vi sono colonnine, né abbonamenti né schede magnetiche. A mettere a disposizione le biciclette sono gli esercizi commerciali, che offrono a clienti e non clienti la loro bicicletta di cortesia gratuitamente.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF
1
Posted 10 dicembre 2012 by

Ora penserete…cosa spinge un attività commerciale a fungere anche da servizio bikesharing? Le biciclette “di cortesia”, in corrispondenza del telaio o del portaoggetti, sono dotate di cartelli pubblicitari afferenti la stessa attività. I due ruote, dunque, diventano un mezzo per promuovere gli esercizi commerciali in giro per le città contribuendo nel contempo a ridurre gli impatti ambienti della mobilità classica e incentivando l’uso di forme di trasporto alternative.

Ad avere questa brillante idea un gruppo di giovani di Caserta accomunati dall’intento di migliorare la vivibilità della loro città. Insieme hanno promosso una start-up nel loro territorio. Oggi questa idea di marketing eco-sostenibile é una società di capitali, denominata “City4bike”, appunto  “città per la bici”.
L’iniziativa é stata un crescendo, attirando le attenzioni di svariati esercizi commerciali del casertano ed espandendosi a macchia d’olio oltre i confini del centro campano. Il know how di City4Bike é stato esportato altrove, assistendo in poco tempo ad un effetto contagio.
Sia dal sito web ufficiale che da una recente un’applicazione per smartphonde dedicata é possibile ricercare le amministrazioni pubbliche, le associazioni che hanno portato il progetto nella loro città, rendendolo fruibile alle attività commerciali locali.

In un periodo in cui ogni investimento sembra un peso per tutti, questo tipo di approccio sinergico al bikesharing consente di ripartire le spese unendo gli sforzi: sono i commercianti, infatti, a sostenere i costi delle biciclette, mentre i Comuni sono caricati della spesa di un pacchetto di comunicazione

City4Bike é divenuto anche qualcosa di più! Sull’onda dell’entusiasmo riscosso é nato un laboratorio di idee City4Bike “Lab”, con l’intento di convogliare quanti hanno intenzione di lavorare intorno ad idee e progetti per migliorare la qualità della vita nel nostro Paese. Uno strumento in grado di dare l’opportunità a chi ha idee, passione e voglia di fare, ma ha pochi mezzi a disposizione

Sono iniziative come queste, intraprese da giovani determinati e con la voglia di invertire tendenza, a farci credere in un Italia virtuosa, ad un Italia che ama l’italia.

Suggerisci le tue idee attraverso i commenti.
Esprimi il tuo gradimento votando e condividendo.
Congratulati direttamente con il protagonista:
contatto diretto info@city4bike.it
sito web  www.city4bike.it
 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • LinkedIn
  • RSS
  • Add to favorites
  • Email
  • Print
  • PDF


Redazione Virtuous

 
Redazione Virtuous
La redazione di VirtuousItaly è composta da professionisti della green economy, in possesso di titoli ed esperienze nel campo dell'energia, della mobilità sostenibile, della gestione dei rifiuti e delle acque.


Un commento


  1.  
    Miriam

    Un esempio di civiltà e di approccio proattivo in un territorio difficile. Doppi complimenti allora.





Lascia un commento

(required)